A Firenze, la prima adozione in Italia a due genitori gay

GPA per due uomini

Il Tribunale di Firenze dei minori ha riconosciuto per la prima volta l’adozione di una coppia gay in Italia, segnando un passo importante per il diritto di famiglia, un caso che fa giurisprudenza. Dopo poche ore dalla storica sentenza gli stessi giudici riconoscono lo status di figlia  e di cittadinanza alla bimba adottata da un omosessuale a New York.

Tribunale di Firenze: cosa dicono le due sentenze sull’adozione.

Nella prima sentenza i giudici hanno sostenuto che “ si tratta di una vera e propria famiglia e un rapporto di filiazione in iena regola che come tale deve essere riconosciuto e tutelato”. La coppia composta da due genitori italiani vive stabilmente nel Regno Unito ma ha voluto che gli stessi diritti dei bambini tutelati in Inghilterra lo fossero anche in Italia e con questa sentenza ha ottenuto la trascrizione dei provvedimenti della Corte Britannica.

Nella seconda sentenza una famiglia composta da un americano e un Italiano ha visto riconoscere dal tribunale di Firenze l’adozione statunitense di una bambina che da quando è nata vive con loro dopo che i genitori biologici l’hanno affidata alla coppia omosessuale.

L’ Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford che ha sostenuto legalmente la coppia inglese, attraverso la sua presidente l’avv. Maria Grazia Sangalli gioisce per quella che definisce una tappa storica per il riconoscimento dei diritti delle famiglie arcobaleno.

Tribunale di Firenze. Prima adozione gay in italia

Tribunale minori di Firenze. Una storica sentenza: la prima adozione gay in Italia

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*