23/07/2016 L’IDEOLOGIA ANTI GENDER IN REGIONE LOMBARDIA COSTA 30.000 EURO

30,000 Euro assegnati all’AGE l’associazione dei genitori ultra cattolici per gestire il telefono anti-gender. Dopo aver disseminato menzogne e paure inesistenti ora passano all’incasso con i soldi della Regione Lombardia. Ancora una volta l’ideolgia conservatrice cattolica di chi gestisce politicamente la Regione Lombardia usa i soldi di tutti per sostenere la discriminazione basata sull’identità di genere e l’orientamento sessuale. Vergognoso. Ricordiamo che solo tre giorni fa il Consiglio di Stato aveva bocciato la decisione della Regione Lombardia di far pagare le prestazioni mediche soltanto alle coppie che ricorrono alla fecondazione eterologa, mentre era gratuita per la fecondazione omologa. La sentenza dice quella decisione “realizza una disparità di trattamento lesivo del diritto alla salute delle coppie affette da sterilità o da infertilità assolute”. Discriminare pare essere diventata una prassi al Pirellone e lo fanno in nome di una religione

17/12/2015 FRIULI VENEZIA GIULIA : L’IDEOLOGIA GENDER NON ESISTE E NON E’ UN PERICOLO

Il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia boccia la mozione proposta da due consiglieri di Fi Lega ed AN con la quale si voleva far credere che esiste un pericolo delle teorie Gender per l’insegnamento nelle scuole. L’assise Regionale invece rifiuta la mozione perché la Teoria Gender ( cos’ì come la spacciano coloro che fintamente la propagandano ) non esiste.

Almeno potremmo dire che un Consiglio Regionale si interroga ed informa prima di assecondare le richieste di quelle parti politiche di destra che da tempo stanno cercando di strumentalizzare la questione. Infatti ormai la bufala dell’Ideologia Gender, promossa da alcune forze religiose integraliste cattoliche, ha stretto saldamente alleanza con partiti politici e rivela tutto il suo potenziale ideologico e politico. Nelle varie assisi politiche infatti il tema del Gender è divenuto ormai uno degli argomenti utilizzati dalle destre e dalla Lega per propaganda politica e per spaventare ed incutere terrore e paura.

Infatti è tipica della destra italiana (bigotta, razzista e xenofoba) sollevare lo stendardo del pericolo e della minaccia per cavalcare temi che servono a stillare nella mente degli italiani la paura del pericolo contro il quale ci si deve alleare e combattere politicamente. Se hai un nemico davanti e riesci a riconoscerlo allora ti muovi ed aderisci a chi quel nemico vuole combatterlo anche se la proposta politica concreta è inesistente ed addirittura il nemico non esiste neppure.

Dopo l’Europa, i migranti, i clandestini allora ecco un’altra parte della società che sta minacciando la nostra vita le nostre famiglie e i nostri bambini, gli omosessuali che vanno in giro a confondere i nostri figli sul sesso.

Questo è quanto sta accadendo nel nostro Paese, qualcuno come sempre strumentalizza ed usa menzogne , che si è inventato, per fini politici . Nulla di nuovo sotto il sole italiano, se non il fatto che parte della Chiesa Italiana spalleggia e sostiene tutto ciò.