Giornata contro omofobia e transfobia 2018

omofobia a Lecco

In occasione della giornata contro l’omofobia e la transfobia, che ogni anno si celebra il 17 maggio, l’associazione Renzo e Lucio propone alla cittadinanza due iniziative.

Mercoledi 16 maggio alle 20,45, presso la Sala Don Ticozzi in via Ongania a Lecco, la proiezione del film “ Moonlight” di Barry Jenkins.

La pellicola vince il premio oscar nel 2017 come miglio film e ottiene anche quelli per la miglior sceneggiatura non originale e per il miglior attore non protagonista e si è aggiudicato numerosi riconoscimenti fra cui il Golden Globe per il miglior film drammatico.

Dopo la proiezione, ad ingresso libero, è previsto un breve confronto sul tema “Immigrazione ed omosessualità” a cui parteciperanno Michele Benini di Renzo e Lucio, Gabriella Friso associazione Certi Diritti e Pier Cesare Notaro associazione il Grande Colibrì.

film Moonlight omofobia ed immigrazione

un incontro sul tema immigrazione ed omosessualità

Il giorno seguente, giovedi 17 maggio alle ore 18 al palazzo delle Paure, in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi della Lombardia, ci sarà la presentazione del libro “ Incontrare le persone LGB. Strumenti concettuali ed interventi in ambito clinico educativo e legale” di Chiara Cavina, Serena Cavina Gambin, Daniela Ciriello. Edizione Franco Angeli. Presentarà la serata Katia Sala direttrice editoriale di Tele Unica e saranno presenti le tre autrici del libro.

 

L’incontro è particolarmente indirizzato agli operatori sociali e/o sanitari di sportelli istituzionali o Enti pubblici, psicologi, medici, educatori ed insegnanti. Negli ultimi anni, anche grazie alla legge sulle Unioni Civili, le persone LGBT fanno sempre più spesso la scelta di essere visibili. Questa aumentata visibilità, inevitabilmente, si manifesta anche nel contatto con i servizi, siano essi pubblici o privati, e con gli operatori e le operatrici. Ma questa visibilità corrisponde anche ad una aumentata capacità delle diverse professionalità di accogliere, comprendere ed accompagnare le persone LGBT?

incontrare le persone lgb libro

17 maggio giornata contro omofobia e transfobia a lecco

I due incontri hanno il patrocinio della Provincia e del Comune di Lecco, dei Comuni di Olgiate Molgora, Olginate, Valgreghentino ed hanno l’adesione di Arci Lecco, Les Cultures, Amnesty International, Associazione Dinamo Culturale, Associazione Il grande Colibrì, Associazione Risuono e Circolo Libero Pensiero.

 

17 maggio: Giornata contro l’omofobia e la transfobia

In occasione della Giornata contro l’ omotransfobia il 17 maggio Renzo e Lucio, in colaborazione con Teleunica, ha realizzato uno spot contro l’omofobia, con il patrocinio dei comuni di Lecco, Valgreghentino ed Olginate.

Lo spot richiama la legge sulle Unioni Civili, ad un anno dalla sua approvazione e ricorda come questo evento sia stato un passo molto importante per il nostro Paese. Tanto lavoro va ancora fatto sui temi dei diritti, in particolare per quanto riguarda l’omofobia e la transfobia che ancora in Italia sono all’ordine del giorno.

Nello spot alcune immagini delle Unioni Civili celebrate quest’anno.

Con lo spot ricordiamo anche i dieci anni di attività dell’Associazione Renzo e Lucio di Lecco.

30/06/2016 IL COMUNE DI LECCO BOCCIA DI NUOVO IL TESTAMENTO BIOLOGICO

La tematica è tra le più discusse  a livello nazionale ed anche a Lecco le posizioni dei consiglieri comunali chiamati ad esprimere il proprio voto a riguardo non mostravano compattezza d’intenti. Alla fine, dopo tre commissioni, diversi mesi di lavoro e un’ora abbondante di discussione in sede di Consiglio Comunale, la proposta di istituire un registro per le Dichiarazioni Anticipate di Volontà (alias, il testamento biologico) ha incontrato ancora una volta il muro del no, archiviando ancora una volta un tema complesso e dibattuto.

Era stata la prima amministrazione Brivio, nel 2011, a bocciare la proposta sostenuta dalla firma di oltre mille cittadini, promossa dalle associazioni Qui Lecco Libera, Renzo e Lucio, Arci, Cgil e Cellula Coscioni. Contro quella decisione Alberto Anghileri (Con la Sinistra Cambia Lecco) aveva riportato a Palazzo Bovara l’argomento, depositando nel novembre scorso una proposta per l’istituzione di un registro comunale dove rilasciare le proprie dichiarazioni anticipate di volontà: uno strumento, un diritto, come sottolineato da Anghileri in apertura di dibattito lunedì sera, per avere la possibilità di scrivere le proprie volontà rispetto a una partita importante, quella della vita e, a detta del consigliere, richiesto a gran voce da sempre più cittadini.