You are here
Home > Senza categoria > 17/08/2014 IN 300 IN UN FLASH MOOB A VICENZA PER LUCA CHE “ERA GAY”

17/08/2014 IN 300 IN UN FLASH MOOB A VICENZA PER LUCA CHE “ERA GAY”

Accade a Schio (Vicenza): il Movimento mariano regina dell’amore organizza un meeting rivolto ai giovani dell’organizzazione, cinque giorni dal 13 al 17 agosto, con momenti d’incontro per parlare di fede, famiglia e valori non negoziabili.

Fra gli ospiti, oltre alle reliquie di Giovanni paolo II ( lo zucchetto e una garza intrisa del sangue di papa Wojtyla), Paolo Brosio, convertito in un viaggio a medjugorje , una coppia che racconterà il buio della tossicodipendenza prima di incontrare la fede, Antonello De Giorgio che racconterà la sua vittoria sul cancro grazie anche alla preghiera, e Luca Di Tolve, ex gay o come dice il suo libro “Ero gay”, ma la fede lo ha salvato.

L’incontro “presentato come appuntamento intellettualmente scorretto” con il testimonial del “dall’omosessualità si può guarire”, è stato programmato per domenica pomeriggio.

Nei giorni precedenti le persone GLBT si sono organizzate per un flash moob di protesta e domenica pomeriggio circa 300 di loro hanno marciato per una protesta pacifica e colorata per ricordare a tutti che l’omosessualità non è una malattia da cui si deve guarire con la fede e le preghiere o con l’aiuto di terapisti cattolici ideologizzati, ma una variabile naturale della sessualità umana, come ricorda l’ordine degli Psicologi.
Alcune foto dei manifestanti

13613_10204745981279856_950284466626256774_n

1621978_10204745988040025_8936842144038175036_n

10303373_10204745983999924_8007572437331507026_n

10626539_10204745984079926_1226289475502739257_n

10418292_10204745982039875_1611210223489780639_n

10511116_10204745986039975_4888675913113539644_n

10599554_10204745975399709_5962908410852132_n

10620572_10204745970079576_8443768813105432064_n

Share
Top